Cerca
  • Donatella

Smart living: tra dati e design ripensiamo gli spazi della nostra vita

Ci sono i nostri comportamenti al centro della progettazione degli spazi intelligenti. La loro digitalizzazione ci consente di modulare e comprendere meglio le dinamiche di utilizzo dei luoghi rendendoci consapevoli degli atteggiamenti maggiormente virtuosi anche nei confronti dell’impatto ambientale e dei consumi energetici. Ne ho parlato con Annalisa Galante, coordinatore scientifico di That’s Smart nell’ambito di MCE-Mostra Convegno Expocomfort e Docente di Fisica Tecnica Ambientale del Politecnico di Milano. Riporto un abstract dei dati CasaDoxa 2022 che confermano i motivi che spingono i consumatori a guardare verso soluzioni tecnologiche che rendono la casa connessa, E concludo con una rapida rassegna di quanto visto durante la Design Week: allestimenti, documentari e talk che hanno presentato le molte declinazioni degli spazi del futuro- Sempre più phygital e accoglienti, connessi ma in una logica sistemica che va ben oltre le performance per parlare al lato emozionale ed umano degli utilizzatori di tecnologie sempre più trasparenti.


#SmartLiving #IoT #MCE #RX #That’sSmart #AnnalisaGalante #GloriaGualdi #CasaDoxa2022 #NeMOLab #Desigweek #Milano #Fuorisalone #iSaloni #FTK



Ospite della puntata è Annalisa Galante, coordinatore scientifico di That’s Smart nell’ambito di MCE-Mostra Convegno Expocomfort e Docente di Fisica Tecnica Ambientale del Politecnico di Milano.


Da quest’anno la fiera MCE si presenta in versione phygital.

MCE è la vetrina e la piattaforma mondiale di business per le aziende del settore HVAC+R, delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.

Expocomfort è un convegno internazionale sul riscaldamento e sul condizionamento. Per l’edizione 2022 MCE lancia la nuova piattaforma che permetterà a tutta la community di incontrarsi e fare networking anche in formato digitale estendendo la presenza al 6 luglio.

https://mcexpocomfort.it


Dati


CasaDoxa 2022, Osservatorio sugli italiani e la casa”, sviluppata da BVA Doxa.

https://www.bva-doxa.com/expertise/casadoxa/

Gli italiani conoscono la Smart Home, ovvero la casa intelligente? Oltre la metà degli intervistati dichiara di avere una buona conoscenza del tema (67%), dato in aumento del 14% rispetto alla ricerca precedente.

I motivi che spingono i consumatori a guardare verso soluzioni tecnologiche che rendono la casa connessa sono: il risparmio energetico e la sostenibilità, elementi prioritari per il 70% degli intervistati, seguiti dalla semplificazione della vita e dei tanti impegni legati alla vita domestica e lavorativa, e la sicurezza.

Dalla ricerca Doxa emerge che gli italiani sono consapevoli che ci sono alcune barriere nel percorso di trasformazione da casa tradizionale a Smart Home, come i costi elevati, i dubbi sulla tutela della privacy, le difficoltà di gestione di tutti i dispositivi. Nonostante ciò il 62% degli intervistati dichiara che, dovendo cambiare casa, vorrebbe vivere in una casa connessa.

Le persone sono sempre più propense a dotarsi di soluzioni e dispositivi che rendono la propria abitazione interattiva (45%), +10% rispetto al 2019, propensione più spiccata tra i giovani della Gen Z (58%), nati dalla fine degli anni Novanta e i Millenials (56%), nati dal 1981 a fine anni Novanta.

Quali sono gli oggetti smart più desiderati?

Al primo posto troviamo le luci (54%), seguite dal condizionatore d’aria (52%), dalla lavatrice (49%) e da tende o tapparelle (47%).

Gli elettrodomestici intelligenti seguono al quinto posto con il robot per la pulizia (44%), a seguire il forno (43%), frigorifero e lavastoviglie, entrambi al 42% e infine, piano cottura e asciugatrice al 34%.


Ascolta anche la puntata di NIUNIUNIU dedicata ai dati dell’Osservatorio IoT e al nuovo protocollo MATTER

https://www.labollani.it/episodipodcast/episode/78f2429c/20-smart-living-i-driver-sono-risparmio-e-comfort


Technology Market Outlook di Statista

https://www.repubblica.it/tecnologia/2022/06/16/news/connesse_e_sicure_cosi_le_nostre_case_diventano_piu_smart-354168522/

Le case di tutto il mondo stanno diventando più intelligenti. Secondo il Technology Market Outlook di Statista, oltre 130 milioni di famiglie possiedono almeno uno smart speaker, ad esempio, e questa cifra dovrebbe salire a 335 milioni nei prossimi 5 anni. Ma tutti i dispositivi per la casa intelligente sono destinati a una crescita enorme nel prossimo futuro. Si prevede che la spesa globale per l’Internet of Things raggiungerà 1.100 miliardi di dollari l'anno prossimo.


Le case di tutto il mondo stanno diventando più intelligenti. Secondo il Technology Market Outlook di Statista, oltre 130 milioni di famiglie possiedono almeno uno smart speaker, ad esempio, e questa cifra dovrebbe salire a 335 milioni nei prossimi 5 anni. Ma tutti i dispositivi per la casa intelligente sono destinati a una crescita enorme nel prossimo futuro. Si prevede che la spesa globale per l’Internet of Things raggiungerà 1.100 miliardi di dollari l'anno prossimo.

Le principali piattaforme per la domotica sono tre: Amazon, con la sua Alexa, Google, e Apple. Finora non compatibili tra loro, ma tutte impegnate in un progetto comune: Connected Home over IP, nato tre anni fa. Una piattaforma aperta, che garantisce la possibilità di utilizzare tutti i gadget con qualsiasi piattaforma (del gruppo di lavoro fanno parte anche Zigbee Alliance, con IKEA, Legrand, NXP Semiconductors, Resideo, Samsung SmartThings, Schneider Electric, Signify - ex Philips Lighting-, Silicon Labs, Somfy e Wulian).


Case history


Da NeMOLab soluzioni per i pazienti neuromuscolari. La casa “smart” che si controlla con la voce.

https://contenuti.centrocliniconemo.it/en/nemolab

Si chiama “Home Lab” ed è uno dei dieci laboratori in funzione a NeMOLab, il primo e unico “hub” di innovazione tecnologica in ambito neuromuscolare in Italia. Il polo di ricerca tecnologica si trova al terzo piano dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano, ed è frutto della sinergia tra i Centri Clinici NeMO e il Gruppo Cooperativo Gino Mattarelli (Cgm). La sua missione, inaugurata l’aprile dell’anno scorso, è sviluppare soluzioni innovative per chi è costretto a convivere con malattie altamente invalidanti come la SLA, la SMA e le distrofie muscolari.

Dieci sono i laboratori interdisciplinari (l’ultimo è nato nell’ambito dell’intelligenza artificiale) con 18 ricercatori che lavorano in collaborazione con colleghi – fra gli altri – di CNR, Politecnico di Milano, il Campus Biomedico di Roma. La partnership è anche con aziende come Google che ha messo a disposizione i dispositivi smart Google Nest all’interno di Home Lab per allestire un ambiente casalingo “smart” controllabile con la voce. Ci sono una cucina e lo spazio living, dotati di tecnologie e arredi domotizzati che rendono l’ambiente a misura di un paziente neurodegenerativo.


Tecnologia


IOS 16, la APP CASA si presenta con nuove funzionalità

Le numerose nuove feature introdotte con iOS 16, una delle più interessanti è sicuramente il rework completo dell'app Casa, ricostruita da zero per permettere agli utenti un'esperienza più immediata, interattiva e personalizzata. Vediamo dunque cosa cambia nella nuova app Home di iOS 16.

Le fotocamere, in particolare, potranno essere consultate al volo direttamente dalla schermata principale dell'applicazione, mentre nella tab "Home" sarà possibile verificare tutti i dispositivi connessi divisi per stanza, selezionando anche quelli più utilizzati come "Preferiti", in modo da farli comparire direttamente all'apertura dell'app nella sua schermata principale.

Inoltre, Apple, ha introdotto anche un widget dedicato ad HomeKit, che permette di verificare lo status degli elettrodomestici intelligenti direttamente dalla schermata di blocco dello smartphone. In termini più tecnici, invece, Apple ha lodato lo standard domotico Matter, in arrivo nella seconda metà del 2022 e che servirà per garantire agli utenti che i propri accessori smart per la casa funzionino con ogni sistema operativo per smartphone e PC.


Design


Ecco una breve rassegna di quanto ho intercettato e in parte visto durante la Design Week

Xiaomi, main sponsor Lago

Anche il marchio sarà presente all'evento lombardo come main sponsor di Lago, nota azienda dell’interior design. Da questa sinergia è nato uno spazio dove è stata raccontata l'evoluzione degli ambienti domestici.

L’azienda di elettronica, main sponsor di LAGO, ha sposato il concept di “Never Stop Caring“ consentendo di unire il design degli spazi all’ecosistema di prodotti Smart Life di Xiaomi.

https://www.miui.it/2022/06/03/xiaomi-milano-design-week-2022-casa-lago/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=xiaomi-milano-design-week-2022-casa-lago


Xiaomi e LAGO, insieme le due società hanno organizzato tre momenti:

  • “Planet: tecnologia e sostenibilità”. Un dialogo fra Xiaomi e Eleonora Faina, Direttore Generale di Anitec-Assinform, sui trend del settore ICT in tema sostenibilità ambientale;

  • Product: la Smart Home del presente e del futuro“. Incontro con Andrea Galeazzi per conoscere l’ecosistema di prodotti Xiaomi con l’app Xiaomi Home;

  • “People: creare valore e opportunità” insieme a Marco Pietro Lombardo, giornalista e docente presso l’Accademia del Lusso di Milano. Per conoscere iniziative come Xiaomi Studios. https://event.mi.com/global/xiaomistudios

Mi Campus https://c.mi.com/it/ e il progetto ‘Work Week’ di Accademia del Lusso https://www.accademiadellusso.com/corsi-di-moda/


Tomorrow Living di Huawei

Una casa fluida, iper-connessa e interconnessa, intelligente ed empatica al FuoriSalone 2022: questo il progetto del colosso cinese Huawei.


Tomorrow Living, questo il nome del progetto di ricerca e visione presentato al MEET Digital Culture Center di Porta Venezia; un momento di riflessione e approfondimento per esplorare, durante la Milano Design Week, il design dal punto di vista della tecnologia. A promuoverlo è Huawei Milan Aesthetic Research Center, il braccio di ricerca e sviluppo nella capitale del design del colosso della tecnologia orientale. Un anno e mezzo di lavoro, sfociato in un documentario enciclopedico di voci, temi e nuovi orizzonti curato da Robert Thiemann.


Vedi il documentario

https://www.internimagazine.it/guida-fuorisalone-2022/evento-huawei-milan-aesthetic-research-center-fs-2022/#VIDEO


Il documentario presenta il pensiero e le esperienze di 30 figure professionali internazionali (come l’architetto Michele De Lucchi, la professoressa Pascale Fung, la solar designer Marjan van Aubel o la digital artist Krista Kim e Space&Matter) per aprire un dibattito, un pensiero e uno scambio interdisciplinare tra la celebrazione del passato e lo sguardo al futuro.


Miele ospita il Longevity Lab

Il Miele Experience Center di Corso Garibaldi 99 ha ospitato il Longevity Lab. Questo spazio ha raccontato le tre aree di eccellenza e impegno del brand: dalla ricerca costante sul prodotto (Product Longevity), alla tecnologia per la cura dei capi (Fashion Longevity), fino alle funzionalità per la conservazione dei cibi e la riduzione degli sprechi alimentari (Food Longevity).

https://www.ambientecucinaweb.it/fuorisalone-miele-crea-il-longevity-lab/


Il Food Longevity Lab si è avvalso collaborazione con gli studenti dell’Area Design di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti. Miele ha sperimentato la creazione di materiali bioplastici prodotti da fonti rinnovabili di biomasse, come grassi e oli vegetali, amido di mais, paglia, trucioli di legno, segatura e rifiuti alimentari riciclati. Lo scopo è quello di analizzare i flussi di rifiuti al fine di implementare strategie di progettazione circolare, per aiutare a combattere gli sprechi alimentari. Il Longevity Lab by Miele nasce da un'idea creativa di TDFK Studio.


“Home Switch Home” racconta la smart home concepita da Haier Europe per i tre brand internazionali Candy, Hoover e Haier; il risultato di una continua attenzione all’innovazione tecnologica, all’intelligenza artificiale e al design.

https://www.home-comfort.it/haier-europe-presenta-home-switch-home/

Lo spazio espositivo al Superstudio Più era suddiviso in tre macroaree distinte e dedicate a Candy, Hoover e Haier. Ogni esposizione era un vero e proprio percorso che partiva da un’esperienza immersiva ed emozionale attraverso i diversi caratteri e valori di ciascun brand, proseguendo con un’area touch&feel che offriva un’interazione reale con i prodotti, le soluzioni connesse e gli scenari domestici, per concludere con showcase di prodotto sulle ultime innovazioni con particolare focus sui prodotti built-in.


Fil-rouge per i tre percorsi l’app hOn, la piattaforma digitale del Gruppo che permette non solo la gestione integrata, intuitiva e dinamica degli elettrodomestici connessi, ma anche lo sfruttamento ottimale e ottimizzato delle loro potenzialità. Un esempio di ecosistema digitale presente nella app hOn è quello dedicato al mondo del vino, fornendo una cantinetta virtuale per tutti i wine lovers.


Candy: Simplify your Day

Il Fuorisalone è stata l’occasione per presentare i frigoriferi iCase: la novità in anteprima e in una collezione di quattro pezzi unici realizzati in collaborazione con quattro importanti giovani artisti: Joey Guidone, Elisabetta Vedovato, No Curves e Scombinato (Antonio Colomboni).

https://www.candy-home.com/it_IT/milan-design-week/


Ad iCase è legato anche un contest per gli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED): il lavoro migliore si aggiungerà alle creazioni dei quattro artisti per una capsule collection che verrà esposta a settembre all’IFA 2022 di Berlino. A conferma dell’approccio zero distance to consumer del brand, il prodotto è protagonista di un’installazione interattiva che permette ai visitatori di diventare creative designer e decorare direttamente il proprio frigorifero.


Samsung Electronics ridà il benvenuto nella sua Smart Home

Samsung ha riaperto in occasione del Fuorisalone la Smart Home con attività dedicate all’outdoor con Flou, azienda leader nel settore dell’arredamento, e un palinsesto di live performance, dalla musica alla cucina passando per la stand up comedy a cura di Zero.

https://news.samsung.com/it/fuori-salone-2022-riapre-la-smart-home-di-samsung-allestimenti-flou-serate-targate-zero-e-nuove-esperienze-di-connected-living


A Casa Samsung è sempre possibile sperimentare ambienti connessi attraverso le ultime novità di prodotto e tutte le possibili interazioni tra i dispositivi.


La casa e il suo evolversi da spazio dedicato al relax a spazio multifunzionale sono stati al centro della ricerca “CasaDoxa 2022, Osservatorio sugli italiani e la casa”, che ha messo in luce il rapporto degli italiani con la casa e la tecnologia e che è stata recentemente presentata al pubblico in occasione dell’appuntamento con il talk “What’s Next” organizzato da Samsung negli spazi della Smart Arena. Secondo quanto emerso, un numero sempre maggiore di italiani (45%) desidera vivere in una casa dotata di dispositivi interconnessi e che possano semplificare la vita di tutti i giorni, un dato in deciso aumento rispetto al 2019. Un’evidenza di un profondo cambiamento nella concezione dello spazio domestico, diventato sempre più un hub dove diversi dispositivi permettono di semplificare la quotidianità grazie all’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale.


BTicino Smart Apartment: tecnologia e massima personalizzazione

Fino al 12 giugno negli spazi di Archiproduct in via Tortona era possibile visitare BTicino Smart Apartment. Attraverso un percorso guidato, i visitatori dell’Apartment hanno potuto scoprire tutti i prodotti smart BTicino, integrati in un contesto reale di una abitazione.

https://www.architetti.bticino.it/bticino-smart-apartment


Nella casa smart di BTicino è stata presentata la Classe 300EOS with Netatmo, il primo videocitofono con Amazon Alexa integrato.

Negli spazi di Archiproducts, inoltre, è ancora visibile la collezione Art D’Arnould, dedicata alla serie di placche personalizzate.

https://www.architetti.bticino.it/prodotti/art-d-arnould

Una proposta realizzata completamente a mano, compatibile con tutte le funzioni domotiche e dell’impianto elettrico.


FTK a iSaloni, il link alle alle rassegne delle novità

Ho raccolto qualche articolo che raccoglie quanto visto in materia di tecnologia negli spazi della cucina, per la conservazione e preparazione degli alimenti.


https://www.ambientecucinaweb.it/anteprima-ftk-2022/

https://www.archiproducts.com/it/fiere/eurocucina

https://www.salonemilano.it/it/articoli/insider/eurocucina-e-ftk-technology-kitchen-tutte-le-novita

https://www.cosedicasa.com/elettrodomestici/a-ftk-tecnology-for-the-kitchen-2022-nuovi-frigoriferi-e-lavastoviglie-77225

https://www.cosedicasa.com/elettrodomestici/da-eurocucina-ftk-i-nuovi-elettrodomestici-per-cucinare-meglio-forni-piani-cottura-e-cappe-76705

https://living.corriere.it/salone-del-mobile/fiera/eurocucina/nuovi-elettrodomestici-ftk-401995056716/


Nel mio podcast NIUNIUNIU continuerò a parlare dell’intelligenza degli spazi che abiteremo, sempre più ibridi, ma sempre più attenti al nostro benessere e pensati per accompagnarci verso comportamenti virtuosi ;-)


Seguitemi sul sito www.labollani.it/podcast potrete ascoltate le puntate dei temi che più vi interessano sui temi dello Smart Working, Trend, Outdoor e Smar Living, per approfondire attraverso i summary.


A presto da #LaBollani